crp@federscacchipuglia.it

FSI   FIDE   CONI  

    BLOG


    A.S.D. CIRCOLO
    SCACCHISTICO
    NOJANO


    NOICATTARO - BA

    COMITATO REG.

    ELENCO SOCIETA'

    CALENDARIO

    NOTIZIARIO

    BLOG

    IN EVIDENZA:

    RIMINI - TROFEO CONI 2018

    SCACCHI: UNA SQUADRA NOJANA A RIMINI PER LA FASE NAZIONALE DEL TROFEO CONI 2018 Si è svolta a Rimini la quinta edizione del TROFEO CONI, che è stata aperta con una cerimonia di inaugurazione nel corso della serata di giovedì 20 settembre e si è conclusa con la festa di premiazione nella serata di sabato 22 settembre, presso il “Parco Fellini”, nella zona dei più famosi alberghi del lungomare romagnolo. Il Trofeo CONI è una sorta di Mini-Olimpiade nazionale perché richiama e coinvolge circa 3000 giovanissimi atleti (di età compresa tra i 14 e i 10 anni) in rappresentanza di quasi tutti gli sport e di tutte le Regioni italiane, con l’aggiunta di due compagini di ospiti stranieri. E quest’anno per la Puglia, con lo sport degli Scacchi, c’eravamo noi. Infatti, una squadra di quattro soci dell’ASD Circolo Scacchistico Nojano ha potuto partecipare a questo importante e gigantesco evento sportivo in virtù del titolo di Campioni regionali del Trofeo CONI 2018, conquistato proprio a Noicattaro alcuni mesi fa. La nostra squadra è stata egregiamente costituita dai volenterosi Ruslan Bargelli, Mattia Patruno, Matteo Bulicko e Bianca M. Sforza. Nell’ambito di tutte le manifestazioni sportive che hanno avuto luogo a Rimini durante tutto il TROFEO CONI, per quanto riguarda specificamente la gara di scacchi (svoltasi all’interno della Sala Polivalente del Comune di Rimini), possiamo dire che avevamo sperato di ottenere un risultato finale un pochino più soddisfacente di quello effettivamente ottenuto, ma, a fronte del notevole impegno profuso dai nostri , ci si è resi subito conto del fatto che il livello di gioco che si andava manifestando in campo da parte di tutte le squadre partecipanti si è dimostrato essere da subito e per tutta la durata del torneo di livello molto alto. Ci rimane la piccola consolazione di aver perso con le squadre più forti del torneo: abbiamo perso contro la fortissima squadra di Milano (che si è piazzata al primo posto sul podio) , abbiamo perso anche contro l’ottima squadra di Roma (che è arrivata al secondo posto) e poi con la squadra di Montebelluna (Veneto) che si è praticamente classificata ex-aequo con i romani. Nel resto della gara siamo riusciti ad ottenere tre importanti pareggi con squadre comunque molto agguerrite e motivate. Peccato che proprio durante uno di questi tre pareggi si sia verificato un episodio di contestazione che dall’arbitro è stato risolto con una decisione a noi sfavorevole. Una differente decisione arbitrale avrebbe potuto produrre, molto probabilmente, una situazione di classifica per noi più lusinghiera. E poi c’è da dire che, purtroppo, nell’arco dell’ultimo mese che ha preceduto le gare, i nostri ragazzi non avuto modo di incontrarsi e di beneficiare di sedute di allenamento mirato , poiché, com’è ormai noto, nei primi giorni di settembre, siamo stati costretti a lasciare la sede di cui disponevamo finora, a seguito di una riorganizzazione delle concessioni voluta dall’Amministrazione Comunale. Tornando a parlare del TROFEO CO,NI inteso in senso complessivo, c’è da dire che è stato davvero emozionante per tutti noi partecipare alla sfilata e alla cerimonia di apertura dei Giochi, alla presenza delle più alte cariche del CONI nazionale e di alcuni famosi personaggi dello sport italiano. Inoltre, i ragazzi , nel corso di questo lungo week-end sportivo, si sono divertiti nella visita al Villaggio CONI KINDER+Sport 2018, dove , mescolandosi agli altri atleti provenienti dalle diverse regioni d’Italia, è stato per loro possibile giocare liberamente nelle varie postazioni di gioco disponibili: tiro con l’arco, pallacanestro, pallavolo, calcetto, arrampicata, calciobalilla, tennistavolo e altro ancora. Grazie al gigantesco apparato organizzativo messo su dai responsabili del CONI, i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato al TROFEO CONI hanno potuto vivere un’ esperienza davvero formativa: infatti essi sono stati ospitati presso strutture alberghiere convenzionate non in compagnia dei propri genitori, bensì condividendo la propria stanza con altri compagni di squadra o con atleti della stessa disciplina sportiva ma appartenenti ad altre regioni. E tutto ciò ha sicuramente favorito in loro processi di crescita personale e proficui rapporti di socializzazione. Ovviamente, nella stesso albergo sono stati ospitati i capitani-accompagnatori responsabili delle varie squadre. In pratica, i genitori che hanno voluto seguire lo svolgimento della manifestazione hanno dovuto trovare alloggio presso altre strutture alberghiere non convenzionate. Anche il viaggio di andata e di ritorno, gestito anch’esso direttamente dai referenti del CONI, ha consentito occasioni di socializzazione e di scambio di esperienze relative a discipline sportive diverse in seno al gruppo di atleti provenienti dalle diverse parti della Puglia. Mi va di concludere questo intervento con un augurio per il futuro: sarebbe bello vedere i nostri ragazzi di nuovo protagonisti di questa bella esperienza sportiva anche l’anno prossimo!

    Pubblicato il 15/10/2018


    Vedi tutte le notizie

    Risoluzione grafica minima consigliata: 1024 x 768 - Sito realizzato da Giuseppe Rinaldi